Conoscere la biblioteca Passerini Landi ed i suoi tesori.

Lunedì 10 febbraio u.s,  i soci ed amici del Rotary Club Piacenza,  si  sono  ritrovati  per  una conviviale  che  ha avuto  come  relatori il lDott.  Graziano  Villaggi, Responsabile  del  servizio Biblioteche,  Gestore  del  Polo  Bibliotecario  Piacentino,  ed  i  Dottori  Massimo  Baucia  e Daniela Morsia della Biblioteca Passerini Landi.

Il  Dott.  Villaggi  ha illustrato ai presenti  com’è  cresciuta  in  questi  ultimi  anni  la  Biblioteca  e  quali sono i  progetti  per  il  futuro (per  esempio,  la  ristrutturazione  di  tutta  l’ala  sud  ovest  del palazzo che consentirebbe un necessario recupero di spazi per volumi ed utenti).

Progetti che non possono prescindere dall’aiuto dei privati che oggi possono usufruire delle agevolazioni fiscali (fino al 65% del donato) previste dall’Art Bonus e sul quale si confida per far fronte alle sempre maggiori spese.

La  Dott.ssa  Morsia,  invece,  ci  ha  illustrato  tutti  i  servizi  offerti dalla  Biblioteca  che  sta diventando  sempre  più  multimediale,  ma  che  non  trascura  il  tradizionale  prestito  dei  libri sempre in crescita, soprattutto con scambi interbibliotecari.

Il Dott. Baucia, infine, ci ha parlato del fondo antico della Biblioteca, indicandoci con delle belle immagini i due gioielli della raccolta: il Salterio di Angilberga ,di più di un millennio fa (precisamente  dell’827)  ed  il  Codice  Landiano  190  del  1336,  con  il  più  antico  codice avente data certa, attualmente esistente della Divina Commedia

Al termine della relazione, ha preso la parola il nostro socio Carlo Emanuele Manfredi, già direttore per oltre un trentennio della Biblioteca Passerini Landi, il quale ha ringraziato gli attuali gestori per l’ottimo lavoro svolto e dato alcune precisazioni su degli splendidi volumi presenti nella collezione.

 

conviviale 10 febbraio 2020

Salterio di Arcimberga 876