Visita alla Galleria Ricci Oddi per ammirare il "Ritratto di Signor" di G. Klimt

Ritratto di Signora di G. Klimt
Visita guidata alla galleria Ricci Oddi per ammirare il “RITRATTO DI SIGNORA” DI G. KLIMT e conviviale in presenza, con ospite d'onore il Questore di Piacenza, dottor Filippo Guglielmino.
 
Lunedì 7 giugno u.s. , i soci del club Rotary Piacenza e loro invitati, si sono ritrovati presso la Galleria Ricci Oddi per ammirare il dipinto “Ritratto diSignora” di G. Klimt che ha fatto ritorno a casa, dopo 23 anni.
 
L’opera era stata rubata nel febbraio 1997, per poi “riapparire” misteriosamente nel dicembre 2019 in un vano esterno del museo, dove è stata ritrovata.
 
L’opera è stata ricollocata all’interno di una speciale teca costruita appositamente.
 
Il nostro socio Leonardo Bragalini, ex consigliere di amministrazione della Galleria, ha ripercorso le vicende legate a quest’opera, finalmente restituita alla sua comunità e all’Italia intera, e ritrova il suo contesto in un museo che dimostra così di essere più vivo che mai, nonostante la chiusura.
 
Successivamente, il presidente del club Giorgio Visconti, ha accompagnato i soci ed ospiti intervenuti, al Grande Albergo Roma dove si è svolta la conviviale in presenza che ha visto la partecipazione del Questore di Piacenza dr. Filippo Guglielmino.
 
L’illustre ospite ha aperto la serata soffermandosi sulla sicurezza urbana ricollegandola al degrado che può essere ambientale, dei costumi, dei comportamenti, dovuto in parte anche a quella società multirazziale che vediamo anche in una città di 100000 abitanti come Piacenza.

A Piacenza vi è un tasso di extracomunitari irregolari del 14 percento perché c’è anche il lavoro e c’è anche occupazione dei medesimi, come ad esempio nell’agricoltura, nel manifatturiero e nella logistica.

Una differenza di costumi e di abitudini che crea una certa insofferenza proprio per qualcosa che viene sentito come diverso dai nostri valori di civiltà cattolica, di quieto vivere, di città armoniosa ecc.

Il dr. Guglielmino ha chiarito l’attività di pubblica sicurezza, disciplinata dalla legge 121 dell’81, che ha ben delineato chi è l’autorità nazionale di pubblica sicurezza e quali sono le autorità provinciali (il Prefetto e il Questore) e quelle locali (i sindaci innanzitutto).

Ci sono i Carabinieri, suddivisi su tutto il territorio in maniera capillare, la Polizia di Stato che ha alcune specialità per materia, come ad esempio la stradale, la ferroviaria, delle telecomunicazioni, di frontiera e la valida collaborazione, quale Forza di Polizia Economico Finanziaria, della Guardia di Finanza.

Il Questore rappresenta l’autorità tecnica a livello provinciale di pubblica sicurezza.

 

Klimt e Guglielmino

Ritratto di signora
L'intervento del Questore Guglielmino
i soci ed invitati
Consegna del gagliardetto al Questore Guglielmino.
Il Presidente Giorgio Visconti